Nuove tutele per il Cyberbullismo

Pubblicato sul sito del Garante Privacy i nuovi strumenti di tutela a protezione dei minori coinvolti in fenomeni di cyberbullismo sui social network e sul web.

 

Che cos’è il Cyberbullismo?

Con questo termine indichiamo qualsiasi forma di pressione, aggressuibe, molestia, diffamazione realizzata per via telematica a danno di minori. Si manifesta attraverso diffondendo contenuti online  ( video imbarazzanti e offensivi, offese, insulti) con lo scopo di isolare, attaccare o mettere in ridicolo il minore.

 

Cosa prevede la Legge n.71/2017?

La nuova legge consente ai minori di chiedere l’oscuramento, la rimozione e il blocco dei contenuti che ritengono essere atti di Cyberbullismo.

 

Come si può agire?

si può agire richiedendo al titolare del trattamento/gestore del sito internet o del social media la cancellazione dei contenuti. l’istanza può essere inviata direttamente dal minore se ha più di 14 anni oppure da chi esercita la responsabilità genitoriale.

 

Cosa succede dopo che la richiesta è stata inviata?

Il titolare del sito o del social media che ospita i contenuti ritenuti offensivi risponde ed eventualmente provvede ad eliminare il tutto nei tempi previsti dalla legge. Nel caso in cui la richiesta non venga soddisfatta ci si può rivolgere al Garante per la protezione dei dati personale, il quale entro 48 ore provvede in merito alla segnalazione.

 

Fonte: http://www.garanteprivacy.it/cyberbullismo